- Chi siamo
- Dove siamo e come arrivare
- L'albergo
- Il ristorante
- Promozioni
- Listino prezzi
- Informazioni turistiche
- Photo gallery
- Chi siamo
- Dove siamo e come arrivare
- Le acque termali di Levico
- Le terapie
- Le terapie artistiche
- Cure specialistiche
- Ciclo di cure per esterni
- L'alimentazione
- I medici
- La medicina antroposofica
- Abbigliamento consigliato
- Questa settimana
- Convegni e seminari
- Corsi







 




Il Therapeuticum Raphael nasce dalla lunga e consolidata esperienza della Casa di Salute Raphael di Roncegno.

Lo staff dei medici, degli infermieri e dei terapisti di Casa Raphael è ora in centro a Trento per poter seguire più da vicino e durante tutto l'anno le persone che sempre più numerose dalla città e dalla provincia si rivolgono a Casa Raphael per un aiuto terapeutico, un percorso depurativo, rigenerante o riabilitativo.
Presso il Therapeuticum Raphael operano il Dott. Stefano Gasperi, il Dott. Vincenzo Bertozzi e il Dott. Elio D'Annunzio con una ventennale esperienza di lavoro in comune nell'ambito della medicina antroposofica, della medicina naturale e termale.

La medicina antroposofica, la medicina naturale con le sue applicazioni pratiche e farmacologiche, saranno a disposizione dell'ospite permettendogli di trascorrere in quiete un tempo di cura del corpo e dell'anima assistiti da terapeuti qualificati e di grande esperienza.

Presso il Therapeuticum sono inoltre disponibili trattamenti estetici classici con fitopreparati. Mani esperte vi guideranno attraverso un percorso di cura naturale della pelle con trattamenti estetici secondo il dott. Hauschka. Il trattamento risveglia le forze autoriparatrici della pelle, rigenerandola mentre rilassa e distende profondamente tutto il corpo.





L'ESTETICA HAUSCHKA.

Il ritmo della pelle
La pelle svolge la funzione di collegamento con il mondo esterno, ma non solo, è un organo complessivo in continua evoluzione, che sostiene, sotto di sé, un intero sistema vivente. Infatti, la pelle possiede intrinseche capacità di auto-rigenerazione e nutrimento e ha ritmi propri: per esempio, tutte le cellule dello strato cutaneo superiore si rinnovano ogni 28 giorni.
E se durante il giorno la pelle ha bisogno di protezione, di notte, al contrario, si rigenera.
La cosmesi Dr.Hauschka sostiene i ritmi naturali della pelle e stabilizza le sue funzioni. Un esempio significativo è costituito dal trattamento per la notte privo di grassi.
Durante il trattamento al viso, l'estetista Hauschka stimola un armonioso flusso della linfa nei tessuti del corpo, conferendo così un impulso rigenerante non soltanto alla pelle bensì all'organismo nella sua totalità. Il risultato? Un'espressione di armoniosa vitalità.

Il trattamento Hauschka : Attraversati da un flusso vitale, da capo a piedi.
Il trattamento Hauschka inizia con un pediluvio. Nel calore e nella cura di se stessi si dissolvono le tensioni . Nel calore e nella cura di se stessi si dissolvono le tensioni accumulate durante il giorno. Rilassarsi con i tocchi che seguono una respirazione ritmica e con i movimenti fluenti e delicati fa sentire al centro di un'attenzione speciale. Naturalmente anche la pulizia e il trattamento del viso sono parte integrante del trattamento.
Il trattamento Dr.Hauschka rilassa profondamente e trasmette una sensazione di benessere diffuso, di leggerezza e di equilibrio interiore.







 

BAGNI DI VAPORE

Il bagno di vapore è una pratica che vede le sue antiche origini già nella medicina ippocratica, ebbe un grande sviluppo con le terme romane e divenne in seguito patrimonio igienico dell’Islam con il bagno turco. Queste pratiche di bagni di calore/vapore vennero poi riprese dall’abate Kneipp ed in seguito perfezionate. Il bagno di vapore in cabina come è praticato presso la Casa di Salute Raphael è una pratica di prevenzione oltre ad essere utile come rigenerante e attivante il ricambio. Il bagno di vapore deterge la cute molto più profondamente di un comune bagno domestico. Il corpo viene attraversato da una doccia di vapore ascendente. Questa corrente caldo/umida fa sì che i pori si dilatino e con una intensa sudorazione vengano espulse tossine. Nella fase fredda del bagno di vapore si crea una vasocostrizione, segue la fase ipertermica con una vasodilatazione da calore del circolo capillare, inizia così una vera e propria ginnastica vascolare che decongestiona e riattiva l’apparato digerente e respiratorio, favorendo il drenaggio di tutti gli organi. Esecuzione: Durante l’esecuzione del bagno di vapore è sempre presente un’assistente che aiuta ed assiste l’ospite. In genere chi pratica il bagno di vapore entra ed esce dalla cabina per circa tre volte, alternando un trattamento ipertermico con vapore ad una frizione con acqua fredda. In seguito è necessario un periodo di relax che va dai 30 ai 40 minuti.

Top

BAGNI IN DISPERSIONE OLEOSA

Il bagno in dispersione oleosa si ottiene disperdendo l’olio medicato nell’acqua calda, ciò avviene senza usare emulsionanti utilizzando l’apparecchio Junge che sfrutta l’effetto Venturi. Si ottiene così una connessione duratura tra olio e acqua in modo che l’olio non galleggi sulla superficie ma compenetri tutta l’acqua della vasca da bagno. Il dispersore Junge crea un vortice che “polverizza” l’olio in particelle infinitesimali che si depositano sulla pelle del bagnante avvolgendolo come in un manto di calore. L’olio di base usato per questi bagni è l’olio extravergine d’oliva, con il quale viene preparato un oleolito da diversi tipi di piante con un’eventuale aggiunta di olio essenziale al 5-10 %. Le indicazioni per il bagno in dispersione oleosa sono molteplici e variano a seconda del tipo di olio medicato usato (rosmarino, eucalipto, lavanda, melissa, timo, iperico, betulla…). La temperatura di questo bagno non deve essere troppo elevata (36°C) proprio per stimolare l’organismo umano di calore. La durata dell’immersione in vasca è di circa 12 minuti ed è raccomandato un riposo di 30 minuti, ben coperti per mantenere il calore sviluppato dal bagno.

Alla Casa Salute Raphael vengono preparati anche bagni con decotti di piante officinali, le più usate sono:

  • Fiori di Fieno
  • Equiseto
  • Radice di liquirizia
  • Foglie di noce…

Questi bagni vengono preparati aggiungendo la decozione delle piante all’acqua calda del bagno.

Il bagno di polisolfuro di potassio si ottiene invece versando nella vasca da bagno il succo di un limone mescolato con 2 cucchiai di soluzione acquosa di polisolfuro di potassio. Questo bagno, fortemente solforato, libera un odore di “uova marce” e l’acqua calda nella quale il bagnante si immerge è molto simile alle acque solforate delle principali stazioni termali italiane.

Top

IDROCOLONTERAPIA (ICT)

L’ICT rappresenta lo sviluppo e il perfezionamento di un’antica pratica. Questa tecnica consiste nel lavaggio del grosso intestino cioè di tutto il colon dall’ampolla rettale fino al ceco. Un’adeguata alimentazione prima e dopo la pratica dell’ICT favorisce la rigenerazione della flora batterica intestinale. Questa è spesso alterata a causa di vari fattori: le cattive abitudini alimentari, la stipsi, le parassitosi intestinali, ciò porta ad un accumulo di sostanze tossiche nel lume intestinale. Il ripristino con l’ICT di un’adeguata funzionalità dell’intestino è di grande utilità nel gonfiore addominale con meteorismo, nella colite, nelle cefalee di origine metabolica, nell’alitosi, nelle malattie della pelle e in tutte le intossicazioni di origine alimentare o farmacologica.

Esecuzione:
Per eseguire correttamente l’ICT è necessario preparare l’intestino con una dieta adeguata, è inoltre necessario assumere un blando purgante salino un paio di giorni prima dell'esecuzione della terapia. L’applicazione consiste nell’introduzione di una cannula ano-rettale monouso provvista di una via d’entrata e di una via d’uscita collegata all’apparecchio per ICT che ne regola la pressione, la velocità, la temperatura e permette di controllare ciò che viene espulso. L’applicazione, eseguita da un’Infermiera Professionale Specializzata in questa tecnica, dura 45 minuti e il grosso intestino viene lavato con circa 50 lt. di acqua tiepida a 36-37°C. L’Infermiera Professionale durante tutto il trattamento segue l’ospite massaggiando delicatamente l’addome per facilitare la pulizia intestinale. Al termine della terapia viene consigliato un riposo di 30-60 minuti tenendo l’addome caldo, l’assunzione di una tisana e il proseguimento della dieta post-idrocolon. Per eseguire confortevolmente la terapia si consiglia di indossare una tuta da ginnastica e delle calze per mantenere i piedi caldi durante il tempo dell’applicazione.

Top

IMPACCHI MEDICATI

Tutti gli impacchi di seguito descritti una volta posti sulla parte trattata vengono ricoperti e fissati da un telo di cotone e un telo di lana. In alcuni casi viene aggiunta la borsa dell’acqua calda.

IMPACCHI CALDI

  FIORI DI FIENO
I fiori di fieno sono una mistura di varie erbe di campo di alta montagna e contengono numerosi principi fitoterapici. Dopo il taglio, il fieno essiccato viene tritato e posto in particolari sacchetti traspiranti di varie misure. I sacchetti contenenti i fiori di fieno vengono riscaldati a vapore per circa 30 minuti e applicati caldi sulle zone interessate. L’impacco viene tenuto in sede per circa 30 minuti, deve essere tolto ancora tiepido ed è bene mantenere la parte trattata coperta per circa 10 minuti onde evitare il raffreddamento precoce della zona. Questo impacco può essere applicato al collo, dorso, ai reni e sulle articolazioni. L’effetto è locale e agisce anche nei piani sottostanti. Calma, allevia il dolore e scioglie le contratture.

IMPACCO DI SENAPE

La senape usata per i trattamenti è la farina di senape nera che a contatto con l’acqua libera l’olio di senape. Questo olio essenziale provoca una forte reazione cutanea e sviluppo di calore percepito come bruciore cutaneo locale. Per preparare l’impacco si versa la polvere di senape su una garza che viene poi richiusa a pacchetto. Si bagna tale pacchetto con acqua a 37 °C e si posiziona sulla zona da trattare. L’impacco di senape rimane in sede 6-8 minuti poi si toglie lavando bene la zona. L’arrossamento e la congestione della cute attivano un’azione antinfiammatoria dei tessuti e organi sottostanti.

IMPACCO DI POLVERE DI ZENZERO
Lo zenzero è molto ricco di olii eterei. Per preparare l’impacco si prende della polvere di zenzero 2 cucchiai e 30-50 cc. di acqua, si porta il tutto ad ebollizione fino ad ottenere un impasto omogeneo. Si spalma tale composto su una garza, che chiusa a pacchetto viene applicata calda sulle parti interessate. Per mantenere caldo l’impacco può essere usata la borsa dell’acqua calda. Questo impacco viene lasciato in sede per circa 30 minuti. Si applica su reni, stomaco, torace, seni frontali e zigomatici…

IMPACCO DI ACHILLEA
(infuso)
L’umilissima millefoglie è diffusa nelle sue diverse varietà in tutta l’Europa. Esecuzione: si prepara un’infusione di fiori di Achillea per circa 5-7 minuti. Si fa colare l’infuso sulle compresse di cotone preparate, si strizza la compressa che viene applica calda direttamente in zona epatica. Si copre e si pone sopra una borsa d’acqua calda, l’impacco viene tenuto per circa 30 minuti. Tolto l’impacco la zona deve rimanere ben coperta e calda per altri 30 minuti.

IMPACCO DI EQUISETO AI RENI

L’equiseto rafforza le funzioni renali e stimola la diuresi. Per preparare il decotto di equiseto si mettono 3 cucchiai di equiseto in 60 cc. di acqua fredda e si fa bollire il tutto per 30 minuti, viene poi intrisa la compressa di cotone che va applicata direttamente sulla pelle. La compressa può essere a sua volta riempita dell’erba di equiseto formando un pacchetto, questo aumenta l’efficacia terapeutica dell’applicazione.

IMPACCO DI FOGLI DI SETA E CERA D’API
Si tratta di un impacco caldo che viene usato per riscaldare una zona del corpo particolarmente fredda anche dopo un trattamento di massaggio e/o frizione. Si ottiene riscaldando il foglio di cera (cera vergine d’api colata su di un foglio di seta), applicandolo nella zona da trattare mantenendolo caldo con un sacchetto di sale che permette di distribuire il calore in modo uniforme e continuativo. Viene tenuto in sede per circa 30 minuti.

IMPACCO CON PIETRISCO LAVICO
Il basalto lavico nero ha un’azione risolvente, “asciugante” ed antidolorifica, se applicato caldo sulle articolazioni dolenti. E’ un’applicazione secca, che mantiene a lungo il calore. Il pietrisco lavico della idonea granulometria viene scaldato in un fornetto ad aria calda, insacchettato in tessuto di cotone grezzo ed applicato sulla parte dolente per circa 12 minuti.
IMPACCHI FREDDI
  IMPACCO DI QUARK O RICOTTA
Il quark è un formaggio fresco non fermentato con una consistenza cremosa. Per preparare l’impacco si spalma il quark sopra una garza raggiungendo lo spessore di ½ cm., si chiude poi a pacchetto la garza stessa. Applicato sulla parte viene lasciato per circa 1 ora. Dopo aver levato l’impacco la pelle non viene lavata.. Questo impacco, cui può essere aggiunta tintura di Arnica o Borragine, è un ottimo antinfiammatorio.

IMPACCO DI ARGILLA
L’argilla o terra medicamentosa è una miscela di minerali diversi. L’argilla estrae dal corpo calore e liquido, disinfetta, sgrassa ed ha una buona azione antinfiammatoria. L’impacco di argilla si prepara mescolando con un cucchiaio di legno la polvere di argilla e l’acqua fino ad ottenere una purea omogenea e densa. Viene così spalmata con lo spessore di 1 cm. circa su un foglio di carta da pacco morbida e ricoperta da una garza a trama larga. Va tenuto in sede fino a quando diventa secco. Dopo il trattamento l’argilla non può essere riutilizzata.

IMPACCO DI ARGILLA E ACQUA DI LEVICO
In sostituzione all’acqua di fonte, l’argilla fornitaci dall’ARGITAL, può venir mescolata con acqua di levico o tinture madri: la più usata di questa è la tintura di arnica. Sono inoltre a disposizione, dopo prescrizione medica, applicazioni di minerali vulcanici bioattivi prelevati direttamente dai giacimenti e dalle sorgenti ubicate nelle adiacenze del bacino vulcanico del lago di Bolsena. Vengono applicate con l’apposita spatola di legno direttamente sulla parte interessata, lo spessore minimo è di 2/3 mm., avvolte poi con pellicola trasparente e tenute in sede per tutta la notte.
IMPACCHI TIEPIDI
  COMPRESSE CON OLII
Si usano oleoliti, preparati dal nostro laboratorio, di varie piante medicali, l’olio viene versato su una pezza di cotone grosso o flanella che viene applicata direttamente sulla cute e poi coperta con una compressa di cotone precedentemente riscaldata con la borsa dell’acqua calda.

Top

CROMOPUNTURA

La Cromopuntura è una tecnica dolce e non invasiva nata dauna geniale intuizione del ricercatore tedesco Peter Mandel. Oggi ha all'attivo una vasta casistica clinica e può vantare importanti successi terapeutici e numerosi riconoscimenti in ambito accademico.
L'idea che sotto forma di luce, e in particolare di colori, sia possibile veicolare, attraverso i meridiani dell'agopuntura, non tanto energia quanto piuttosto informazione, ha trovato oggi un valido fondamento scientifico nella teoria dei biofotoni del fisico tedesco Fritz – Albert Pop.
L'applicazione di uno stimolo cromatico sui punti enrgetici individuati, secondo il colore, trasmette bioinformazioni che possono mettere in atto processi ordinativi di coordinazione a livello organico e psichico. La cromopuntura non agisce sul sintomo, ma mira a ristabilire l'equilibrio energetico di base.

COME FUNZIONA

Chiamata anche "colorpuntura", è una tecnica non invasiva, attraverso la quale l'operatore non pungela pelle ma posiziona fasci di luce colorata sui punti recettori del corpo, gli stessi dell'agopuntura o dello shiatsu. Tali punti sono, in parte, dislocati lungo i meridiani energetici principali della medicina tradizionale cinese, in parte scoperti dallo stesso Mandel. Essi vengono stimolati mediante le vibrazioni emesse dalla luce colorata che sono di diversa frequenza a seconda del raggio dello spettro cromatico utilizzato nel trattamento.
Una tecnica apparentemente semplice, dunque, ma che richiede conoscenze approfondite poiché si lavora sui piani di energia molto profondi. La cromopuntura non provoca nessun tipo di dolore fisico, al contrario, il trattamento è piacevole e rilassante per chi lo riceve.

Top


prenota il tuo soggiorno
 


 Home   |   News   |      |   Newsletter   |   Listino prezzi    |   Links   |   Prenotazioni    |   Mappa sito



Casa di Salute Raphael - Palace Hotel  I - 38050 Roncegno (TN) - tel. 0039 0461 772000 - fax 0039 0461 764500 - P.Iva 00519530224


Powered by Gag