Contatti
Lingue

Terme

"Le acque di Roncegno o di Levico sembrano proprio preparate da un buon spirito (...).

In queste acque termali le forze del rame e quelle del ferro si trovano in reciproche proporzioni mirabilmente bilanciate e, tale rapporto, viene poi posto sopra una base più ampia dalla presenza dell'arsenico." 

Rudolf Steiner - Dornach 1920

L'acqua arsenico-ferruginosa di Levico Vetriolo

Il rapporto particolarmente armonico dei suoi costituenti, in particolare del rame, ferro e arsenico, fa dell’acqua di Levico una sorta di “rimedio universale”, capace di riequilibrare in modo naturale molti dei disordini dell’uomo moderno.


Si spiega in tal modo il suo ampio spettro d’azione che ne fa un rimedio mirabile in tutte le condizioni di debilitazione, di esaurimento delle forze vitali, prezioso nelle convalescenze, nelle malattie croniche invalidanti, nelle debolezze immunitarie, nelle malattie allergiche e nello stress

La sorgente dell’acqua si trova in località Vetriolo, ad oltre 1600 m.di altezza, in una grotta al fondo di una galleria scavata in un banco di arsenopirite.

E’ proprio la trasformazione della pirite, operata in modo complesso dall'acqua atmosferica con la collaborazione di singolari microrganismi, a dare origine a questa preziosa “composizione “, unica al mondo nel suo genere.